IL FIORE DELLE MILLE E UNA NOTTE

IL FIORE DELLE MILLE E UNA NOTTE

di Pier Paolo Pasolini

Italia, Francia, 1974
Fantastico, Erotico, Epico, Grottesco – 129′

con Ninetto Davoli, Franco Merli, Ines Pellegrini, Franco Citti, Tessa Bouché, Margareth Clementi, Luigina Rocchi

Soggetto: Pier Paolo Pasolini, da Le mille e una notte
Sceneggiatura: Pier Paolo Pasolini, con la collaborazione di Dacia Maraini
Fotografia: Giuseppe Ruzzolini
Musiche: Ennio Morricone
Montaggio: Nino Baragli, Tatiana Casini Morigi

Distribuzione: Cineteca di Bologna

INFO E ORARI:

SALA ODEON

LUNEDI’ 2 MAGGIO: 20.30

NUOVA SALA LAMPERTICO

MARTEDI’ 3 MAGGIO: 18.15
MERCOLEDI’ 4 MAGGIO: 16.00
GIOVEDI’ 5 MAGGIO: 20.30

SALA ODEON

LUNEDI’ 9 MAGGIO: 18.00

VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

BIGLIETTI
Intero – 6,50 – 7,50 (solo venerdì-sabato-domenica)
Ridotto* – 5,50 – 6,50 (solo venerdì-sabato-domenica)
*over 60, giovani fino ai 26 anni
Biglietto speciale per studenti universitari: 5,00

MINI – ABBONAMENTI
PASOLINI 100 per 14 film: 65 Euro
PASOLINI 100 per 7 film: 35 Euro

SINOSSI

Che Le mille e una notte siano opera esotica e fiabesca è un luogo comune che io contesto. C’è del magico, è vero, ma non è quello che conta. Conta invece, soprattutto, il realismo. Sotto la crosta stereotipa, sotto la finta mancanza di interesse psicologico vive sempre, in quasi tutti i racconti, la realtà storica precisa, interamente connotata. Basta ricordare, per esempio, gli elenchi delle vivande di ogni pasto descritto. Menù ricostruiti fino alla pignoleria, elencazioni di oggetti e di ambienti nei minimi dettagli, capaci di restituire intero il senso esistenziale della vita quotidiana. E ancora, i fatti sociali: una vita di relazione con regole raffinate e complicatissime: ogni atto è documentato, si dà conto fin dei gesti dei personaggi, delle frasi rituali di saluto e commiato. Insomma, anche se il testo non enuncia esplicitamente problemi sociali, protagonista resta comunque la società osservata con un rigore quasi etnologico. (Pier Paolo Pasolini, 1974)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.