SABATO 19 maggio
ore 18.00
(Sala Lampertico)
DOMENCA 20 maggio 
ore  20.30
(Sala Lampertico)

wajib LOCANDINA

Regia
Anne-Marie Jacir
Genere
DRAMMATICO
Durata
96'
Anno
2017
Produzione
OSSAMA BAWARDI PER APE&BJØRN, CIUDAD LUNAR PRODUCCIONES, JBA PRODUCTION
Cast

Henry Andrawes (Rami), Falah Zoabi (Marwan), Sobhi Hosari (Salim), Naheda Azzam Shorrosh (Zia Bird), Emil Rock (Zio Bird), Raja Dubayah (Vicino - voce), Ehab Bahous (Yousef), Bahjat Odeh (Mourne), Amira Bawardi (Parente), Blanche Mazzawi (Um Rami), Lama Tatour (Maria), Monera Shehadeh (Um Murad), Saleh Bakri (Shadi), Samia Shanan (Widow), Jalil Abu Hanna (Waiter), Shams Bawardi (Figlia di Rami), Ruba Blal (Moglie di Rami), Ossama Bawardim (Karam), Mohammad Bakri (Abu Shadi)

 

Nata a Betlemme il 17 gennaio 1974 da un'antica famiglia cristiana, trascorse l'infanzia tra la Palestina e la città di Riad, in Arabia Saudita. Il padre lavorava per la UNRWA, l'agenzia ONU responsabile dei campi-profughi. All'età di 16 anni, Annemarie si trasferì negli Stati Uniti d'America, dove conseguì il diploma presso un collegio femminile di Dallas e si laureò in Politica e Letteratura ai Claremont Colleges, in California.
Prima di studiare cinema, lavorò come operatrice telefonica, conduttrice radiofonica, tutrice di lingua inglese, cameraman e scenografa teatrale. Successivamente, fu assunta in una agenzia letteraria di Hollywood, dove era solita leggere le sceneggiature di registi e scrittori. Quando si accorse che venivano prodotti film anche sulla base di pessimi testi decise di tentare la carriera di regista. Quindi lasciò Hollywood e si trasferì a New York dove conseguì un master in cinema alla Columbia University. Al termine dei suoi studi, Jacir tornò in Palestina con l'intenzione di fare carriera nel proprio paese e contribuire alla crescita dell'industria cinematografica palestinese. Tuttavia, nel novembre del 2007, dopo avere ultimato le riprese del suo primo lungometraggio, Il sale di questo mare, le autorità israeliane le impedirono di stabilirsi definitivamente in Palestina. Con il marito, incontrato sul set de Il sale di questo mare, si trasferì quindi ad Amman, in Giordania, a pochi chilometri dal confine con la Palestina. Da questa esperienza, che lei stessa ha definito "un esilio", trasse ispirazione per il suo secondo lungometraggio, Quando ti ho visto. Il divieto le fu infine revocato e oggi la regista risiede nella città di Haifa, Israele. Lavora nel cinema indipendente dal 1994. Ha scritto, diretto e prodotto numerosi cortometraggi tra cui “A Post Oslo History” (1998), “The Satellite Shooters” (2001) e “Like Twenty Impossibles” (2003).
“Salt Of The Sea”, il suo primo lungometraggio, è stato selezionato al Festival di Cannes 2008 nella sezione Un Certain Regard, e ha vinto oltre 14 premi internazionali tra cui il Premio FIPRESCI e Miglior Film a Milano. “When I Saw You”, il suo secondo lungometraggio, ha vinto il premio come Best Asian Film al Festival di Berlino, e Miglior Film ad Abu Shabi, Amiens, Phoenix e Olympia.
“Wajib”, il suo terzo lungometraggio, è stato presentato a Toronto e al Locarno Film Festival. Rappresenta la Palestina agli Oscar del 2018.
È la fondatrice della società di produzione Philistine Films, lavora come montatrice, produttrice e sceneggiatrice per diversi registi e insegna cinema.

 

credits:

http://www.cinematografo.it

http://www.mymovies.it

http://www.movieplayer.it

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.