MARTEDì 13 e MERCOLEDì 14 novembre
ore 15.30 - 18 - 20.30
GIOVEDì 15 novembre 2018
ore 15 - 17.30 - 20 - 22.15

blackkklansman LOCANDINA

Regia
Spike Lee
Genere
BIOGRAFICO, DRAMMATICO
Durata
128'
Anno
2018
Produzione
JORDAN PEELE, JASON BLUM, SPIKE LEE, RAYMOND MANSFIELD, SEAN MCKITTRICK, SHAUN REDICK PER MONKEYPAW PRODUCTIONS, QC ENTERTAINMENT E BLUMHOUSE PRODUCTIONS
Cast

Adam Driver, Topher Grace, Laura Harrier (Patrice), Ryan Eggold (Walter Breachway), John David Washington (Ron Stallworth), Robert John Burke (Bridges), Paul Walter Hauser, Michael Buscemi (Jimmy), Corey Hawkins, Jasper Pääkkönen, Harry Belafonte, Ashlie Atkinson (Connie Kendrickson), Faron Salisbury (P.O. Sparks), Elise Hudson

 

Nato ad ATLANTA, Georgia (USA) il 20 marzo 1957. Regista, sceneggiatore, produttore e attore. Figlio del bassista jazz Bill (spesso autore delle musiche nei film di Spike) e Jacqueline, insegnante di arte (morta prematuramente nel 1977, è lei che gli ha dato il soprannome di 'Spike'). Ha una sorella, Joie, e due fratelli, David e Cinqué, tutti e tre impegnati in campo cinematografico e spesso inseriti nel cast dei film da lui diretti. Cresce a Brooklyn e dopo aver frequentato il St. Ann College di Fort Green (Brooklyn, New York) si iscrive al Morehouse College di Atlanta, una scuola per soli ragazzi frequentata esclusivamente da afro-americani (anche suo padre e suo nonno vi hanno compiuto gli studi), dove si diploma nel 1978 in 'Comunicazioni di massa'. Successivamente mentre frequenta la Tisch School of the Arts dell'Università di New York, dove si laurea nel 1982, realizza una serie di cortometraggi tra cui quello per la tesi, "Joe's Bed - Study Barbershop: We Cut Heads" (1983), mostrato per la prima volta al Lincoln Center durante la rassegna 'Nuovi registi, nuovi', vincitore dello Student Academy Award e dell'Ernest Artaria Award al Festival di Locarno. Grazie ai consensi ottenuti, riesce a trovare i fondi per la nascita della sua casa di produzione, la '40 Acres and a Mule Filmworks' (il nome trae origine dalla promessa, mai mantenuta, che il governo degli Stati Uniti fece ai soldati di colore impegnati nella Guerra Civile) con cui realizza il suo primo lungometraggio "Lola Darling", da lui anche scritto e interpretato (in seguito ha ripreso il suo personaggio, il ciclista Mars Blackmon, per una pubblicità della Nike da lui diretta e interpretata), vincitore del Prix de Jeunesse al Festival di Cannes e primo film nero indipendente distribuito su scala internazionale. Sin da questo film d'esordio si impone come uno dei più importanti registi del panorama cinematografico afro-americano, ruolo che si rafforza maggiormente con i suoi film successivi: "Fa' la cosa giusta" (1989) candidato all'Oscar per la miglior sceneggiatura originale, alla Palma d'oro al Festival di Cannes e a due Golden Globes (miglior regia e miglior sceneggiatura), "Aule turbolente" (1988), "Mo' Better Blues" (1990), "Jungle Fever" (1991) candidato alla Palma d'oro e vincitore del Premio Ecumenico - Menzione Speciale al Festival di Cannes, il film biografico "Malcolm X" (1992) candidato all'Orso d'oro a Berlino, sulla figura del leader islamico della protesta nera, interpretato da Denzel Washington. Visti gli enormi costi di produzione, il regista è dovuto ricorrere all'aiuto economico di alcune tra le personalità afro-americane più in vista, come Bill Cosby, Oprah Winfrey, Michael Jordan e Janet Jackson, per concludere il film. I film successivi mantengono più o meno le stesse tematiche sociali ma la vena polemica è smorzata inoltre si è dedicato anche alla realizzazione di spot pubblicitari e video musicali. Dal 1993 è sposato con Tanya Lynette Lewis, da cui ha avuto i figli Satchel, nato nel 1994, e Jackson Lewis, nato nel 1997.

 

 

credits:

http://www.cinematografo.it

http://www.mymovies.it

http://www.movieplayer.it