lettere da berlino brendan gleeson mezzo busto jpg 1400x0 q85Il FILMSTUDIO rappresenta l’anima d’essai del Cinema Odeon. Un appuntamento irrinunciabile per lo spettatore meno interessato alle produzioni mainstream e più legato ai circuiti indipendenti, un’occasione imperdibile per scoprire il cinema di prima visione poco conosciuto ma non per questo meno affascinante.

Dalla seconda metà degli anni ’70, il FILMSTUDIO a Vicenza rappresenta una vera e propria istituzione culturale riconosciuta per fama e tradizione anche a livello nazionale. Nondimeno la rassegna è diventata con il tempo un ritrovo caro a centinaia di affezionati spettatori che ogni fine settimana animano la più importante sala d’essai della città.

La selezione dei film si è sempre basata tanto sulla critica italiana ed internazionale quanto su un’audace e libera iniziativa che ha spesso portato gli spettatori dell’Odeon a scoprire in anteprima piccoli e del tutto sconosciuti capolavori del cinema moderno.


FILMSTUDIO si divide in due cicli che si svolgono rispettivamente tra settembre e gennaio e tra febbraio e giugno. Anche quest'anno le giornate di programmazione sono fissate per il giovedì (ore 21.00) e, come di consueto, il venerdì, il sabato e la domenica, salvo variazioni comunicate in home page e nella newsletter settimanale.Ad ogni proiezione sarà disponibile gratuitamente una ricca scheda sul film con informazioni e critica: il materiale è consultabile da questo sito cliccando sul titolo del film desiderato a partire dal giorno di programmazione dello stesso.Il costo della tessera per i 17 film del secondo ciclo è di 50 euro ed è acquistabile presso la cassa del Cinema Odeon o presso la Società Generale di Mutuo Soccorso.
I non tesserati possono accedere alle proiezioni acquistando il biglietto al costo di 6 euro o ridotto a 5,00 per i soci della Società Generale di Mutuo Soccorso, i tesserati delle altre rassegne ed i ridotti come descritto nella pagina "Agevolazioni" della sezione "Biglietti e Tessere" di questo sito.

Tutti i film presentati al FILMSTUDIO

sono in PRIMA VISIONE per la città di VICENZA.

Per qualsiasi informazione:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cinema Odeon
Corso Palladio, 176 – Vicenza
0444-543492 - 546078

       In occasione del 40° anno di attività del FILMSTUDIO viene promossa una rassegna cinematografica con INGRESSO GRATUITO per gli abbonati a Filmstudio e Cineforum, e a € 3,00 per gli altri, titolata GOODBYE NOVECENTO. La rassegna vuole omaggiare 6 registi scomparsi nel 2016 e avrà il seguente programma:

LUNEDì 24 ottobre - IL CACCIATORE di Michael Cimino (ore16.00), QUESTIONE DI PUNTI DI VISTA di Jacques Rivette (ore 19.30), IL CASO MORO di Giuseppe Ferrara (ore 21.00).

LUNEDÌ 31 ottobre DIECI di Abbas Kiarostami (ore 16.00) C’ERAVAMO TANTO AMATI di Ettore Scola (ore 18.00), POSSESSION di Andrzej Zulawski (ore 20.30).

A questa iniziativa si aggiunge un'altra

agevolazione per tutti gli abbonati a

FILMSTUDIO,

e cioè la possibilità di assistere a tutte le

proiezioni del CINEFORUM con un

biglietto speciale, ridotto a € 3,00.

 


INAUGURAZIONE - 1° ciclo

Giovedì 13 ottobre 2016

ore 21.00 (Sala Lampertico)

Venerdì 14, Sabato 15 e

Domenica 16 ottobre

ore 16 - 18.30 - 21 (Odeon)

Lunedì 17

ore 16.00 (Odeon)

con il film di Vincent Perez

letteredaberlino

PROGRAMMA DI MASSIMA

 

LETTERE DA BERLINO

di Vincent Perez. Con Emma Thompson, Brendan Gleeson, Daniel Brühl, Mikael Persbrandt, Katharina Schüttler Titolo originale: Jeder stirbt für sich allein. Genere: drammatico, durata 97 min. - Germania 2015

Berlino, 1940. La città è paralizzata dalla paura. Otto e Anna Quangel sono una coppia della classe operaia che vive in un malandato condominio, cercando come tutti gli altri di stare lontano dai guai. Tuttavia, quando il loro unico figlio viene ucciso mentre combatte al fronte, la perdita scuote a tal punto la coppia da spingerli a compiere atti di resistenza contro il nazismo. Otto e Anna iniziano così a diffondere in città cartoline anonime in cui vengono attaccati sia Hitler che il suo regime. La loro campagna attirerà ben presto l'attenzione dell'ispettore della Gestapo Escherich ma Otto e Anna, nonostante il rischio di essere catturati e giustiziati, non si daranno per vinti...

IO, DANIEL BLAKE

di Ken Loach. Con Hayley Squires, Natalie Ann Jamieson, Dave Johns, Micky McGregor, Colin Coombs. Titolo originale: I, Daniel Blake. Genere: drammatico, durata 100 min. - Gran Bretagna, Francia 2016.

Il 59enne Daniel Blake ha lavorato come falegname a Newcastle, nel nord-est dell'Inghilterra per la maggior parte della sua vita. Ora però, in seguito a una malattia, per la prima volta ha bisogno di un aiuto da parte dello Stato. Il destino di Daniel si incrocia con quello di Katie, madre single di due bambini piccoli, Daisy e Dylan, la cui unica possibilità di fuga dalla monocamera in un ostello per senza tetto a Londra è quello di accettare un appartamento a circa 300 miglia di distanza. Daniel e Katie si troveranno così insieme, confinati in una terra di nessuno e impigliati nel filo spinato della burocrazia delle politiche per il Walfare nella moderna Gran Bretagna.

PAROLA DI DIO (THE STUDENT)

di Kirill Serebrennikov. Con Pyotr Skvortsov, Aleksandr Gorchilin, Aleksandra Revenko, Viktoriya Isakova. Titolo originale: (M)uchenik. Genere: drammatico, durata 118 min. - Russia 2016.

Veniamin è un adolescente nel bel mezzo di una crisi mistica, che sta mettendo in discussione la famiglia e la scuola attraverso una serie di domande: possono le ragazze andare al corso di nuoto in bikini?; c'è posto a scuola per l'educazione sessuale?; la teoria dell'evoluzione deve far parte del programma di Scienze naturali? Mentre gli adulti sono sopraffatti dalle certezze del ragazzo, che confida solo nella Scrittura, Elena, la sua insegnante di biologia sarà l'unica in grado sfidarlo sul suo stesso terreno.

7 MINUTI

di Michele Placido. Con Ambra Angiolini, Fiorella Mannoia, Maria Nazionale, Ottavia Piccolo, Cristiana Capotondi. Genere: drammatico, durata: 88 min. - Italia, Francia, Svizzera 2016.

I proprietari di un'azienda tessile italiana cedono la maggioranza della proprietà a una multinazionale. Sembra che non siano previsti licenziamenti, operaie e impiegate possono tirare un sospiro di sollievo. Ma c'è una piccola clausola nell'accordo che la nuova proprietà vuole far firmare al Consiglio di fabbrica. Undici donne dovranno decidere per sé e in rappresentanza di tutta la fabbrica, se accettare la richiesta dell'azienda. A poco a poco il dibattito si accende, ad emergere prima del voto finale saranno le loro storie, fatte di speranza e ricordi. Un caleidoscopio di vite diversissime e pulsanti, vite di donne, madri, figlie. Da una storia vera.

LA PELLE DELL'ORSO

di Marco Segato. Con Marco Paolini, Lucia Mascino, Leonardo Mason Genere: commedia, - Italia 2016.

Anni '50. Domenico è un ragazzino che vive in un piccolo paese nel cuore delle Dolomiti. Il padre, Pietro, ha cinquant'anni ma sembra più vecchio, consumato com'è dalla solitudine e dal vino; per vivere lavora nella cava alle dipendenze di Toni Crepaz, un impresario senza scrupoli. Il rapporto tra padre e figlio è aspro e difficile, i lunghi silenzi li hanno trasformati in due estranei. Da qualche tempo la tranquillità del posto è messa a dura prova dalla presenza nella valle di un orso feroce che uccide e incute un terrore superstizioso: "el diàol", il diavolo, lo chiamano i vecchi. Una sera all'osteria in uno scatto d'orgoglio, Pietro sfida Crepaz e dichiara che sarà lui ad ammazzare l'orso in cambio di denaro. Il giorno seguente, all'alba, Pietro s'incammina; Domenico decide di seguirlo. Padre e figlio si immergono nei boschi, sempre più a fondo, fino ad esserne inevitabilmente trasformati. A poco a poco si riavvicinano e il muro che li separava si sgretola nell'immensità della natura.

IN BICI SENZA SELLA

di Francesco Dafano, Chiara De Marchis, Matteo Giancaspro, Cristian Iezzi, Gianluca Mangiasciutti, Giovanni Battista Origo, Solange Tonnini. Con Stefano Ambrogi, Sergio Basile, Michele Bevilacqua, Daniele Blando, Stefano Corsi. Genere: commedia, durata 100 min. - Italia 2016.

Il tanto sospirato e ricercato lavoroa tempo indeterminato! Una vera rarità in questi giorni. Ricercando la strada per questo sogno irraggiungibile, sette giovani personaggi affrontano la battaglia di tutti i giorni senza pietà per il loro futuro, con nuove, forme estreme di sopravvivenza. Tra suicidi falsi, e veri e propri miracoli si compie il dissacrante autoritratto di una generazione disposta a tutto pur di raggiungere il traguardo. Ma cosa troverà alla fine? Il film è composto da episodi di lunghezza variabile (10-20 minuti). Il tema principale è la situazione di insicurezza dei giovani d'oggi, raccontata in prima persona da sette registi giovani e al debutto. Il quadro che ne emerge è quello di una generazione pervasa dall'autoironia della disperazione, che si suicida, ma per finta, che vive le vite degli altri, ma senza farsi scoprire, che tenterebbe anche il più estremo dei rimedi pur di arrivare alla fine del mese. Una generazione in bici... senza sella!

RARA

di Pepa San Martín. Con Julia Lübbert, Mariana Loyola, Agustina Muñoz, Emilia Ossandón, Daniel Muñoz. Genere: commedia drammatica, durata 90 min. - Cile, Argentina 2016.

Sara è una ragazzina che vive con la madre, la sorella e la moglie di sua madre. La sua vita è felice e la sua quotidianità spensierata ma quando l'adolescenza si affaccia nella sua esistenza, l'impatto con le vite dei coetanei e i primi confronti con l'altro sesso sollevano una serie di problemi. Le cose diventano ancora più complicate quando suo il tenta a tutti i costi di ottenere la custodia delle sue figlie. Basato sulla storia vera di una battaglia legale che un padre ha intrapreso per ottenere la custodia di sua figlia, cresciuta in una famiglia omosessuale.

LES SAUTEURS

di Moritz Siebert, Estephan Wagner, Abou Bakar Sidibé. Genere: documentario, durata 80 min. - Danimarca 2016.

Nel nord del Marocco c'è l'enclave spagnola di Melilla: un pezzetto di Europa in Africa. Dalla montagna sovrastante, un migliaio di migranti africani pieni di speranza guardando la recinzione che separa il Marocco e la Spagna. Il maliano Abou è uno di loro e per oltre un anno ha incessantemente cercato di saltare la recinzione di filo spinato, evitando gli idranti e le brutali autorità locali. Dopo ogni tentativo fallito, Abou e i suoi compagni tornano sul monte Gurugú in cerca di cibo nei villaggi, tentando di mantenere l'ordine nel campo e ritrovare la fiducia per un nuovo tentativo. Alcuni rinunciano e tornano a casa, altri non ritorneranno mai. Abou, invece, attraverso la videocamera trova la propria forza e dopo 16 mesi sulla montagna, in seguito a un tragico incidente, capisce che tornare in Mali per lui non è più possibile e che deve provare ancora una volta a perseguire il sogno di una vita migliore in Europa.

THE FOUNDER

di John Lee Hancock. Con Michael Keaton, Laura Dern, Linda Cardellini, John Carroll Lynch, Nick Offerman. Genere: drammatico - USA 2016.

L'ascesa di Ray Kroc, da comune venditore di dispenser per milkshake a titolare di una delle catene di fast food più importanti al mondo "McDonald's": nel 1954 Kroc aveva 51 anni e aveva appena iniziato per i fratelli McDonald come franchising agent. Sette anni dopo avrebbe comprato l'intera catena per 2,7 milioni di dollari trasformandola in un impero.

PICCOLI CRIMINI CONIUGALI

di Alex Infascelli. Con Sergio Castellitto, Margherita Buy Genere: drammatico, - Italia 2016.

Dopo aver subito un incidente domestico, un uomo torna a casa completamente privo di memoria, non riconosce più neppure la moglie, la quale tenta di ricostruire la loro vita da coppia tassello dopo tassello, cercando di oscurarne le ombre. Man mano che si riportano alla luce informazioni dimenticate, iniziano a manifestarsi delle crepe: sono molte le cose che cominciano a non tornare. Come mai lei mente? Per quale motivo lui - che afferma di essere completamente privo di memoria - si ricorda certi particolari del viaggio di nozze? Sono alcuni dei misteri di questo giallo coniugale in cui la verità non è mai come sembra, dove la memoria (e la sua supposta mancanza), la menzogna e la violenza vengono completamente riviste per assumere dei significati nuovi, inaspettatamente vivificanti.

LOUISE EN HIVER

di Jean-François Laguionie. Genere: animazione, durata 75 min. - Francia 2016.

Alla fine dell'estate, l'ultimo treno della stagione parte dalla località balneare di Biligen, lasciando dietro di sé Louise, una tenera vecchina. La città è ormai deserta e Louise si trova completamente sola, fatta eccezione per un cane parlante. In un contesto che si fa sempre più surreale, Louise torna a rivivere la sua infanzia e i momenti più significativi della sua vita, rileggendoli con occhi nuovi.

3 GENERATIONS - Una famiglia quasi perfetta

di Gaby Dellal. Con Tate Donovan, Naomi Watts, Elle Fanning, Susan Sarandon, Sam Trammell. Genere: drammatico, durata 87 min. - USA 2015.

New York City. Mentre l'adolescente Ray sta affrontando il proprio passaggio di genere da femmina a maschio, sua madre Maggie, una donna single, viene a patti con il fatto di aver cresciuto la sua unica figlia come un figlio. Allo stesso tempo la madre di Maggie, Dolly, manager musicale che vive insieme alla compagna Frances, è convinta di essere responsabile per la decisione della nipote...

THE ARDENNES

di Robin Pront. Con Kevin Janssens, Jeroen Perceval, Veerle Baetens, Jan Bijvoet, Viviane de Muynck.Genere: drammatico, durata 96 min. - Belgio 2015.

L'intrigante storia di rivalità, passione, e impossibile redenzione, di due fratelli uniti da un destino ineluttabile e dall'amore per la stessa donna.

Iscriviti se vuoi recevere le nostre newsletter e non perderti nessuna uscita !
Privacy e Termini di Utilizzo

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.